San Luca

Impresa:
Steccato
Colori:
Rosso e verde
Sede:
Via Ippodromo, 31
Facebook:
Email:
Territorio:
dal canale di Marrara costeggiando il Po di Volano fino alla ferrovia per Bologna; per via Bologna (entrambi i lati dal ponte di Porta Reno) fino a Montalbano, compresi gli agglomerati di Chiesuol del Fosso, San Martino, Marrara e territori limitrofi (escluso l'abitato di San Bartolomeo in Bosco)
Presidente
Vittorio Trabanelli

Il territorio del Borgo iniziò a formarsi da uno dei primi nuclei di insediamento attestato sul ramo del Po che attraversava Ferrara, all'epoca della costruzione dell'omonima chiesa (circa sec. IX). Nella chiesa di San Luca si venera ancora un crocefisso ligneo risalente all'età longobarda che, secondo la leggenda, arrivò in città nel 1182 galleggiando sulle acque del fiume e che venne raccolto dagli abitanti del borgo. L'insediamento fu posto a difesa della città contro i pericoli che venivano soprattutto dal Veneto: nella guerra contro Venezia, nella famosa e decisiva battaglia detta “della Polesella” (1512), l'attacco fu sferrato proprio da questa postazione, i cui uomini distrussero la flotta veneziana. L'impresa del “paraduro”, detta anche “dello steccato” o della “calza” – stemma personale di Leonello e del suo successore Borso – è legata ai lavori di bonifica avviati nel Polesine di Ferrara. La zucca avvolta nella “calza” e legata a fior d’acqua allo steccato, aveva la funzione di idrometro per indicare ai guardiani il livello delle acque. Il “paraduro”, sormontato dalla scritta F.I.D.O. (“Fides Iustitia Domino Opulentissimo”, che testimonia le fede dei signori della città nel lavoro dell’uomo e nella clemenza divina) è raffigurato sullo sfondo dei colori rosso e verde nelle insegne di questo illustre borgo.


Other Languages

The territory of Borgo San Luca began to form itself from one of the earliest centers of settlement on the branch of the Po river crossing Ferrara. Red and green are the colours of the Contrada.

Main sponsor del Palio di Ferrara 2017